Apple e la tragedia shakespeariana di Face ID

Roma – Tra le novità tecnologiche su cui Apple punta per vendere un gran numero di smartphone della linea iPhone X, Face ID si è sicuramente guadagnata un posto di primo piano: il nuovo iPhone ultra-lusso permette di sbloccare la sessione grazie alla lettura della caratteristiche biometriche del volto, un meccanismo molto più complicato di quello che […]

Breccia CCleaner, i chiarimenti di Avast

Roma – A quanto pare Avast non ci sta a passare per agente “appestatore” colpevole di aver diffuso il malware Floxif assieme alla versione 5.33.6162 di CCleaner, accusa che in effetti rappresenta una pessima pubblicità per una società produttrice di software antivirale e che ha spinto il management a pubblicare un post chiarificatore sul blog ufficiale.Il recente, gravissimo incidente che […]

Android, scovato nuovo trojan bancario

  Roma – I ricercatori di SfyLabs hanno identificato un nuovo trojan bancario per Android, un malware progettato per rubare le credenziali di accesso di decine di istituti finanziari e sfruttare le informazioni carpite per rubare denaro e non solo. Red Alert 2.0, questo il nome della nuova minaccia, è in vendita sui forum dell’underground telematico che parlano russo ed è […]

WikiLeaks prende di mira la Russia?

Roma – WikiLeaks ha aggiornato l’archivio di documenti appartenente alla serie Spy Files con materiale che parla russo e fa riferimento diretto al tecnocontrollo del Cremlino, una mossa che molti già classificano come un tentativo dell’organizzazione no profit di smarcarsi dalle accuse di essere controllata direttamente dalle autorità di Mosca. Molte delle cose svelate nel nuovo leak erano […]

Chi cerca i VIP trova rogne

  Roma – Cerchi in rete una celebrità e puoi trovare un malware o su un sito di phishing. McAfee, una delle principali società di sicurezza informatica ha presentato i risultati del suo undicesimo Most Dangerous Celebrities 2017, studio condotto utilizzando i rating di WebAdvisor per determinare il numero di siti Web rischiosi generati dalle ricerche […]

Google potenzia le API Cloud Natural Language

Roma – Con un articolo sul proprio blog, Google annuncia di aver apportato migliorie significative alle proprie API dedicate al processamento e all’interpretazione del linguaggio naturale.Le API erano già in grado di fornire servizi di entity recognition all’interno del testo, nonché di syntax analysis e di sentiment analysis: tramite le API è quindi possibile effettuare un’analisi sintattica del testo, un’analisi deduttiva riguardante il […]